Cumulabiltà degli incentivi

Cumulabiltà degli incentivi

Gli incentivi possono essere riconosciuti esclusivamente agli interventi per la cui realizzazione non siano concessi altri incentivi statali, fatti salvi i fondi di garanzia, i fondi di rotazione e i contributi in conto interesse; limitatamente agli edifici pubblici ad uso pubblico, gli incentivi di cui al Decreto siano cumulabili con incentivi in conto capitale, nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale.
In relazione agli interventi per la cui realizzazione siano concessi altri incentivi non statali cumulabili, gli incentivi di cui al Decreto siano attribuibili nel rispetto della normativa comunitaria e nazionale vigente.

Al fine di garantire un efficace controllo del divieto di cumulo per gli interventi il GSE trasmette i nominativi dei beneficiari e i dati relativi all’intervento incentivato all’ENEA e all’Agenzia delle entrate.

 


Lascia un commento...